iten

11 MAGLIE TRICOLORI PER IL TEAM EQUA AI CAMPIONATI ITALIANI 2017


IMG 5656

L’edizione 2017 dei Campionati Italiani di Paraciclismo è stata un’avventura fantastica per il team Equa. In due giorni gli atleti del Presidente Ercole Spada hanno conquistato 11 maglie tricolori tra prove a cronometro prove su strada.

Nella giornata di venerdì 23 e sabato 24 giugno, si sono disputate le prove contro il tempo e su strada.

Si sono laureati Campioni Italiani: Paolo Cecchetto (MH3) autore di una storica doppietta ai danni del Campione del Mondo Vittorio Podestà; Fabrizio Cornegliani (MH1), Luisa Pasini (WH1) e Jenny Narcisi (WC4) che si aggiudicano entrambe le prove. Giovanni Achenza (MH4) e Gianni Sasso (MC2) conquistano il titolo a cronomentro. Andrea Casadei (MC2) vince la prova su strada. 

Grande soddisfazione anche per il Direttore Tecnico e preparatore atletico Federico Sannelli (staff OTB) che dichiara:

“Questi Campionati Italiani sono stati il coronamento di una prima parte di stagione eccellente per il Team Equa. Per la stagione 2017 insieme al Presidente Ercole Spada abbiamo sviluppato un progetto per allargare il nostro team andando ad inserire atleti di categorie sino ad allora presenti. Abbiamo avviato tanti nuovi atleti all’attività Paralimpica come Luca Righetti e Andrea Casadei. Ci siamo rafforzati con Federico Mestroni, Alessandro D'onofrio e Giovanni Sasso, atleti che avevano già ottenuto risultati importanti. Gestire un numero elevato di corridori è molto complicato ma il nostro team punta all'eccellenza: grazie al tanto lavoro fatto, possiamo ritenerci soddisfatti.”

La stagione del Team Equa però non finisce qui. Settimana prossima sarà impegnato nell’ultima prova di Coppa del Mondo ad Emmen (NED), dove nostri alcuni atleti sono in testa alla classifica mondiale. Terminata la trasferta olandese e dopo qualche giorno di riposo tutte le energie saranno incentrate sull’appuntamento stagionale più importante: i Campionati del Mondo in Sudafrica.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente deve accettare per una corretta navigazione.